CICATRIX - crema viso corpo 30ml

Cod. art. 931004345 GUNA

Prezzo

€ 29,60

20%

€ 37,00

Varianti


Descrizione

Via il SEGNO, non è un sogno!

Cicatrix. Rimodella rapidamente cicatrici da acne, ipertrofiche, da taglio (anche chirurgice, come il taglio cesareo) e cheloidi.

Cicatrix crema è una crema specificamente studiata per prevenire e trattare cicatrici da taglio (anche chirurgiche), cicatrici ipertrofiche, cicatrici da acne, cheloidi, piccole ferite, abrasioni, escoriazioni e per la prevenzione delle smagliature da gravidanza.

Può essere utilizzata da sola o come trattamento coadiuvante di altre terapie indicate dal medico. Testata clinicamente, è adatta a tutte le zone del corpo.

cicatrix-durata-del-trattamento

E’ UN PRODOTTO NATURALE?

La formulazione di Cicatrix crema contiene due principi attivi naturali di provata efficacia e conosciuti da tempo per i loro benefici:
la Centella asiatica e il Pinus sylvestris che – in questa formulazione – agiscono in sinergia.

COME AGISCE CICATRIX CREMA?
IN QUANTO TEMPO AGISCE CICATRIX CREMA?COME SI APPLICA CICATRIX CREMA?

Scarica il leaflet per scoprire tutti i dettagli di Cicatrix.

Cicatrix crema è disponibile nel flacone da 30 ml
La confezione è molto elegante e discreta e può essere facilmente portata con sé.

2 CONSIGLI UTILI
per sentirsi meglio nella propria pelle

  1. Se la ferita è ancora fresca, è importante evitare di esporsi alla luce solare e alle lampade UV.
    La luce diretta può alterare la guarigione e modificare la struttura, la forma o il colore della cicatrice.
  2. L’applicazione costante di Cicatrix crema, su una cicatrice esistente, aiuta a renderla meno visibile nell’arco di poche settimane.

Un’operazione chirurgica, un incidente, una caduta dalla bicicletta o dalle scale, un taglio cesareo, l’acne, un’ustione, un piercing o un tatuaggio sono solo esempi delle innumerevoli occasioni della vita che lasciano una cicatrice dietro di sé, piccola o grande che sia.

Le cicatrici possono essere fastidiose, dolorose, limitare i movimenti quando sono vicine a un’articolazione, ma anche intaccare la nostra autostima, condizionando la qualità della vita per l’imbarazzo e il disagio, soprattutto quando sono molto visibili e antiestetiche.

CHE COS’È UNA CICATRICE?

Una cicatrice è un tessuto fibroso ricco di collagene che prende il posto di un tessuto sano per riparare una lesione della pelle, patologica o traumatica, che dall’epidermide si estende fino al derma.

La cicatrizzazione è un processo naturale; tuttavia, il nostro organismo non sempre riesce a ripristinare del tutto il tessuto sano, altamente specializzato: il connettivo cicatriziale formato da fibroblasti e collagene, spesso non ha una buona circolazione sanguigna, può avere forme irregolari, in genere è poco elastico (minore contenuto di elastina) e sovente ha un colore diverso rispetto al tessuto sano di cui ha preso il posto.

COME SI FORMA UNA CICATRICE?

come-si-forma-una-cicatrice

QUALI FATTORI CONDIZIONANO UNA BUONA CICATRIZZAZIONE?

L’aspetto di una cicatrice, di qualunque tipo sia, dipende in gran parte dal modo in cui la cute della persona tende a guarire (predisposizione genetica) e in misura minore dal tipo di evento che ne ha provocato la formazione.

Contano molto anche le precauzioni e le attenzioni seguite durante il periodo di guarigione.
Molte altre variabili possono influenzare la formazione di una cicatrice: la pelle bianca, per esempio, tende a cicatrizzare meglio rispetto a quella scura.

In alcune zone del corpo (torace, dietro le orecchie, spalle) le cicatrici possono essere più evidenti. Esistono poi condizioni come le ustioni o i traumi complessi, in cui la qualità di una cicatrice è indipendente dalle caratteristiche costituzionali della persona.

QUALI SONO I DIVERSI TIPI DI CICATRICI “PATOLOGICHE”?

Una cicatrice “normale” è a malapena visibile, morbida al tatto e senza modificazioni di colore. Spesso, tuttavia, può assumere un aspetto anomalo, antiestetico. Ad esempio, il tessuto fibroso può crescere in modo abnorme.

I cheloidi sono cicatrici molto rilevate dove il tessuto fibroso continua a proliferare anche dopo la guarigione della ferita e possono estendersi anche oltre l’area della cicatrice originale, invadendo i tessuti circostanti, senza regredire in modo spontaneo.

Le cicatrici ipertrofiche hanno un rilievo meno accentuato rispetto ai cheloidi, si formano subito dopo la lesione cutanea e sono più frequenti in alcune aree: spalle, dorso, petto, pube. Possono essere caratterizzate da un tessuto gonfio, di colore rosso e sollevato rispetto al livello della pelle circostante, limitato però all’area della ferita. Tendono a regredire in modo spontaneo nel giro di 1-2 anni. I cheloidi, invece, hanno una maggiore invasività e persistenza rispetto alle cicatrici ipertrofiche.

Le cicatrici pigmentate, di colore bruno, si riscontrano spesso nelle persone con pelle scura o nera.

Le cicatrici depigmentate sono imputabili alla scomparsa dei melanociti, le cellule cutanee responsabili della sintesi dei pigmenti.

Le cicatrici depresse sono spesso conseguenza di processi infiammatori (acne), virali (varicella) o batterici e di ustioni. Sono dovute a una contrazione della zona cicatriziale che esercita una trazione sui tessuti vicini.
Formano cordoni fibrosi, duri, rilevati, che possono limitare i movimenti se sono in corrispondenza di un’articolazione.

COME SCOPRIRE SE SI È PREDISPOSTI A FORMARE CHELOIDI E CICATRICI IPERTROFICHE?

È bene informarsi presso uno specialista dermatologo o chirurgo plastico o anche con il medico di medicina generale per stabilire l’eventuale predisposizione.

Anche pratiche come piercing, tatuaggi e trucco semipermanente possono provocare cicatrici ipertrofiche. Se vi è già capitato, potreste essere predisposti: in questi casi è consigliabile sottoporsi ad una visita con lo specialista per prevenire o attenuare l’insorgenza di cicatrici anomale con l’utilizzo di prodotti specifici.

E’ POSSIBILE ELIMINARE LE CICATRICI?

A differenza di quanto in genere si pensi, le cicatrici sono un segno permanente della nostra pelle che non può essere eliminato del tutto ma soltanto migliorato mediante l’uso quotidiano di prodotti specifici, trattamenti medici e un eventuale approccio chirurgico di riduzione di una cicatrice.

Quest’ultimo si può prendere in considerazione insieme al medico dopo almeno un anno dall’evento che ne ha scatenato l’origine. In questo lasso di tempo, infatti, la cicatrice va incontro a numerose trasformazioni che la rendono molto evidente soprattutto nei primi 3 mesi fino a maturare e ad arrivare a un aspetto considerabile come definitivo.

Le foto hanno carattere puramente indicativo
Tutti i prezzi indicati sono da intendersi Iva inclusa

Diritto di recesso

A questo articolo sono applicabili le condizioni di recesso secondo le modalità descritte nelle condizioni di vendita

Opinione degli utenti

Roma

00151 - Roma (ROMA) Lazio
Via Folco Portinari, 9/A
Distanza dal centro: 3,98 Km
Telefono: 0658201466
Partita IVA: 13041781009
Comune di iscrizione C.C.: Roma
Responsabile trattamento dati: Merigiola Marco